Analisi Tecnica Indice Ftse Mib – FIB

Il Fib ha chiuso l’ottava pre-festività di Pasqua con un balzo del 2,19% a 17.690 punti, alla chiusura delle contrattazioni serali delle ore 22:00. Rispetto alla chiusura pomeridiana, sempre della seduta di Giovedì 9 Aprile, a 17.566 punti ( 1,43% ), il derivato del paniere delle Blue Chips italiane con scadenza a Giugno 2019 si è apprezzato di un ulteriore 0,70%.

L’allungo sul serale è arrivato in scia al nuovo rialzo degli indici di Wall Street, capitanato dall’S&P 500 che in sole 4 quattro sedute è balzato di oltre il 12%, riguadagnando la metà del terreno perso dai massimi assoluti ai recenti minimi di periodo.

Proiezioni di borsa sull’indice Ftse Mib – Fib

Dai massimi fatti segnare lo scorso 19 Febbraio a 25.490 punti ai recenti minimi del 16 Marzo a 14.045 punti, il FIB ha perso 11.445 punti. Il rimbalzo di queste ultime sedute dal minimo appena indicato al top intraday della seduta del 4 Aprile a 17.820 punti è stato di poco superiore al 26%.

La conferma delle quotazioni del FIB sopra area 17.000 punti potrebbe favorire un ulteriore allungo verso il area 18.415 punti, che rappresenta il 38,2% di proiezione di Fibonacci dell’intero crollo di 11.445 punti. Oltre area 18.415 punti, con il benestare degli indice di Wall Street il derivato potrebbe allungare portandosi in area 19.200 punti.

Allarme rosso in caso di violazione di 16.745 punti in chiusura daily ( 23,6% ritracciamento Fibonacci differenza Max-Min di periodo ). In tal caso potremmo assistere ad una repentina ricaduta in area 15.500-15.200 punti.

Sotto i 15.000 punti in chiusura settimanale possibilità di rivedere i minimi di area 14.000 punti e nel peggiore dei casi crolli fino a 12.000 punti.

Segnali operativi FIB intraday e multiday

Alla luce della chiusura pomeridiana di Giovedì 9Aprile a 17.565 punti:

Long in caso di break-out di 17.645 punti con target price a: 17.750 punti ( 80% ) 17.860 punti ( 60% ) 17.930 punti ( 30% ). Stop loss in caso di discesa sotto 17.465 punti in chiusura oraria.

Long multiday in caso di allungo sopra 17.930 punti in chiusura daily con target price a: 18.220 punti ( 80% ) 18.415 punti ( 60% );18.640 punti ( 30% ). Stop Loss in caso di ritorno sotto 17.645 punti in chiusura daily.

Sopra 18.415 punti in chiusura settimanale spazio di salita verso 19.200 punti e successivamente in area 19.600-19.700 punti. Stop Loss in caso di ritorno sotto 17.800 punti in chiusura settimanale.

Short in caso di flessione sotto 17.465 punti con target price a: 17.360 punti ( 80% ); 17.190 punti ( 60% ); 17.075 punti ( 30% ). Stop Loss in caso di recupero sopra 17.645 punti in chiusura daily.

Short multiday in caso di discesa sotto 17.070 punti in chiusura daily con target price a: 16.800 punti ( 80% ); 16.635 punti ( 60% ); 16.260 punti ( 30% ). Stop Loss in caso di risalita sopra 17.510 punti in chiusura daily.

Sotto area 16.200 punti in chiusura settimanale seguire la proiezione ribassista indicata in precedenza con primo target a 15.500-15.200 punti e obiettivo successivo a 14.000 punti. Stop loss in caso di recupero in chiusura settimanale sopra 17.000 punti. Con una chiusura daily minore di 14.000 punti la flessione potrebbe spingersi a 13.450 punti. Proiezione ribassista estrema a 12.000 punti.