Proiezioni di borsa sull’indice S&P 500

Analisi tecnica indice S&P 500

Dopo tre giorni consecutivi in forte recupero l’indice S&P 500 scivola del, chiudendo l’ottava a circa 2.519 punti, in ribasso del 3,40%.

Il principale listino azionario di Wall Street, nonché faro per tutte le borse mondiali, dopo una rimonta di oltre il 20% dai minimi è arrivato con la forte resistenza, nonché ex supporto di breve-medio periodo che passa tra 2.550 e 2.650 punti. Il futures dell’S&P 500, in appena cinque sedute è passato da un minimo a circa 2.172 punti ad un massimo a circa 2.633 punti.

La velocità del momentaneo recupero è stata pari a quella del crollo del 35% dai massimi storici a 3.397,50 punti ai minimi segnalati in precedenza.

Proiezioni di borsa indice S&P 500

L’eventuale break-out di area 2.650 punti ( su cui transita EMA 50 su base settimanale )  potrebbe accendere una proiezione con target a ridosso di area 2.930 punti, ovvero circa il 61,8% di tutto il movimento MAX-MIN di periodo. Resistenze intermedie del movimento a 2.802 punti ( EMA 35 daily ) e 2.894 punti ( EMA 50 daily ). Nella migliore delle ipotesi le quotazioni potrebbero spingersi verso area 3.000 dove passa la media mobile a 200 giorni daily.

Il mancato superamento dei 2.650 punti, invece, potrebbe causare un primo calo in area 2.400 punti e successivamente in area 2.350 dove passa il ritracciamento del movimento di rimbalzo attuale 2.172-2.633 punti. Sotto area 2.350 pericolo di rivedere i recenti minimi o ulteriori affondi in area 2.000.

Segnali operativi indice S&P 500 intraday e multiday

Long in caso di break-out di 2.536,75 punti con target price a: 2.545 punti ( 80% ) 2.552,95 punti ( 60% ) 2.568,70 punti ( 30% ). Stop loss in caso di discesa sotto 2.511,65 punti in chiusura daily.

Long multiday in caso di allungo sopra 2.568,70 punti in chiusura daily con target price a: 2.610,45 punti ( 80% ) 2.652,65 punti ( 60% );2.705 punti ( 30% ). Stop Loss in caso di ritorno sotto 2.519 punti in chiusura daily.

Sopra 2.700 punti in chiusura settimanale spazio di salita verso 2.800 punti e successivamente in area 2.900  punti. Stop Loss in caso di ritorno sotto 2.600 punti in chiusura settimanale.

Short in caso di flessione sotto 2.511,65 punti con target price a: 2.494 punti ( 80% ); 2.475 punti ( 60% ); 2.455 punti ( 30% ). Stop Loss in caso di recupero sopra 2.545 punti in chiusura daily.

Short multiday in caso di discesa sotto 2.455 punti in chiusura daily con target price a: 2.410 punti ( 80% ); 2.390 punti ( 60% ); 2.370 punti ( 30% ). Stop Loss in caso di risalita sopra 2.511,65 punti in chiusura daily.

Sotto area 2.370-2.350 punti in chiusura settimanale seguire la proiezione ribassista indicata in precedenza con primo target a 2.235 punti e obiettivo successivo a 2.100 punti. Stop loss in caso di recupero in chiusura settimanale sopra 2.500 punti. Con una chiusura daily minore di 2.100 punti la flessione potrebbe spingersi a 2.050 punti, con possibile “ lingua “ sotto i 2.000 punti.